La Terramara si scopre online

Da giovedì 15 aprile alle ore 18 visite guidate virtuali gratuite su prenotazione al Parco Archeologico di Montale. Sul sito kit per laboratori con i bimbi

Le vicende del sito archeologico di Montale si intrecciano fin dal momento della sua scoperta nella seconda metà dell’Ottocento, con la storia del Museo Civico di Modena, che quest’anno celebra i 150 anni dalla fondazione. Nel 1871, il museo fu infatti fondato da Carlo Boni con il preciso intento di conservare l’ingente quantità di reperti archeologici che stavano venendo in luce in quegli anni negli insediamenti dell’età del bronzo del Modenese noti col nome di “Terramare”.  Nella sede del Palazzo dei Musei, inaugurata nel 1886, quei reperti occuparono un’ampia sezione del grande salone colonnato che ancora oggi ospita le raccolte archeologiche.

In attesa di potere riaprire al pubblico, lo staff del Parco Archeologico della Terramara di Montale offre visite online e kit per bambini. Le visite guidate digitali, che permettono di conoscere aspetti della scoperta, degli studi e della ricostruzione della Terramara, incominciano giovedì 15 aprile alle 18 e proseguono alla stessa ora nei due giovedì successivi del mese, il 22 e il 29.

 

Sono adatte a un pubblico di adulti e bambini (6+) e hanno una durata di 45 minuti circa. La prenotazione è gratuita ma obbligatoria per ricevere il link utile al collegamento, inviato all’indirizzo di posta elettronica con il quale è avvenuta la registrazione entro la data selezionata per la visita. La prenotazione va fatta su Eventbrite.it (al link https://visita-online-la-terramara-montale.eventbrite.it) raggiungibile anche dal sito parcomontale.it.

Dal sito sarà anche possibile scaricare gratuitamente il kit per realizzare un laboratorio per bambini a partire da giovedì 15 aprile.